Ultimissime su Venezia-Foligno (ore 15)

26 04 2008

                              

Ultima partita al Penzo per il Venezia che vorrà congedarsi nel migliore dei modi dal proprio pubblico. Di fronte ci sarà un Foligno galvanizzato dalle ultime due vittorie contro Sassuolo e Cremonese, entrambe per 1-0, e più che mai in corsa per un posto nei playoff. I falchetti umbri infatti sono quarti in classifica a due giornate dal termine del campionato con un punto di vantaggio sul Foggia e due sul Padova. Michele Serena recupera a centrocampo Mattielig, che ha scontato il turno di squalifica, mentre in difesa perde contemporaneamente Scantamburlo, alle prese con il solito mal di schiena, e Taurino che, nella rifinitura del mattino, ha accusato un risentimento muscolare. Torna invece disponibile Pesoli che ha smaltito i fastidi al polpaccio: insieme a lui al centro del reparto arretrato il tecnico veneziano dovrebbe riproporre Massimiliano Mei con Grighini a destra e Pedrelli a sinistra. Questi comunque i 21 convocati: i portieri Lotti e Alfonso, i difensori Oscar Brevi, Grighini, Mei, Pedrelli, Pesoli, Teoldi e Teso, i centrocampisti Ezio Brevi, Collauto, Conean, Drascek, Fornaio, Mateos, Mattielig e Pradolin, gli attaccanti Antenucci, Pepe, Poggi e Veronese. Il tecnico del Foligno, Pierpaolo Bisoli, sembra invece fare pretattica ipotizzando l’assenza di Girardi, il giustiziere degli arancioneroverdi all’andata con una doppietta, per una botta ad una caviglia: in verità il centravanti umbro dovrebbe essere l’unica punta supportata da Coresi e Bonura, autore dei gol che hanno piegato Sassuolo e Cremonese, che agiranno alle sue spalle. Arbitro dell’incontro sarà Omar Magno di Catania assistito da Gianfranco Tavelli di Brescia e da Jilia Cerioli Pasquali di Milano.

Annunci




Ultimissime su Cavese-Venezia

8 03 2008

logo-cavese.jpg venezia.jpg

Sarà una partita molto delicata, se non ancora decisiva, come sostiene Fulvio D’Adderio, quella che il Venezia disputerà domani al “Simonetta Lamberti” di Cava dè Tirreni contro una Cavese reduce da due immeritate sconfitte (in casa con il Foligno e nel recupero di Sassuolo) proprio come gli arancioneroverdi battuti a Foggia e a Sant’Elena dalla Pro Patria. Dopo l’allenamento mattutino del Taliercio, la squadra ha raggiunto nel primo pomeriggio in aereo Napoli e poi in pullman il ritiro di Vietri sul Mare, dove è arrivata alle 17.30. Fulvio D’Adderio ha portato con sè ventuno giocatori, tra i quali anche Ruben Grighini, riconvocato dopo sei mesi di stop forzato (lesione dei crociati del ginocchio), e tutti e tre i portieri, Massimo Lotti e Enrico Alfonso, influenzati per l’intera settimana, nonchè Marco Striatto con qualche problema alla schiena, ma solo all’ultimo momento deciderà chi schierare domani tra i pali. Assente Emanuele Pesoli per squalifica, dovrebbe essere rimpiazzato nel cuore della difesa lagunare da Massimiliano Mei. Per quanto riguarda i padroni di casa, Nocerino in difesa prenderà il posto dell’infortunato Geraldi, mentre a centrocampo il rientrante Alfano dovrebbe sostituire lo squalificato Catalano. In attacco Giampaolo e Sorrentino.





Il Venezia è già al lavoro: giovedì a Mogliano con il Boca San Lazzaro

26 02 2008

Dopo l’inattesa sconfitta di domenica a Sant’Elena con la Pro Patria, il Venezia di Fulvio D’Adderio ha ripreso regolarmente oggi gli allenamenti al Taliercio nonostante il campionato di C1 osservi domenica una giornata di riposo e riprenda il 9 marzo con la trasferta di Cava dè Tirreni. Domani doppia seduta atletica, mentre giovedì  gli arancioneroverdi si ritroveranno nel pomeriggio a Mogliano Veneto per affrontare in allenamento il Boca San Lazzaro, formazione bolognese che milita nel campionato di serie D.  E’ di oggi intanto la notizia che il giudice sportivo ha squalificato Emanuele Pesoli per una giornata in seguito all’espulsione (affrettata) rimediata nella partita contro i bustocchi: un’assenza pesante visto il valore e l’ottimo rendimento stagionale del forte difensore arancioneroverde. La Lega ha anche comunicato la data del recupero di Sassuolo-Cavese sospesa per nebbia ieri sera alla fine del primo tempo con i campani in vantaggio per 1-0: si giocherà domenica prossima probabilmente  sotto gli occhi di Fulvio D’Adderio. E’ stato invece fissato per lunedi 17 marzo (Raisat ore 20,45) il posticipo della decima di ritorno tra Sassuolo e  Cremonese, di modo che l’atteso derby di Sant’Elena, Venezia-Padova, si disputerà come da programma domenica 16 marzo con inizio alle ore 14,30.





Gennari out, tutti gli altri ok

22 02 2008

Dopo l’amichevole non troppo entusiasmante contro il Noventa Padovana, squadra del campionato dilettanti d’Eccellenza, vinta solo per 1-0 grazie ad un gol di Mirco Antenucci, gli arancioneroverdi si sono allenati oggi pomeriggio al Taliercio, ad eccezione di Manolo Gennari che proprio nella partita di ieri pomeriggio si è prodotto una distorsione alla caviglia e non sarà disponibile per il match di domenica a Sant’Elena con la Pro Patria. Domattina è prevista l’ultima rifinitura, sempre al Taliercio, durante la quale Fulvio D’Adderio scioglierà le riserve sulla formazione che affronterà al Penzo i bustocchi che in campionato non vincono dal 2 dicembre (Ternana-Pro Patria 1-2) ma che in trasferta hanno conquistato più punti che in casa (14-13). D’Adderio tornerà a sedersi sulla panchina arancioneroverde dopo aver scontato le due giornate di squalifica inflittegli dal giudice sportivo dopo l’espulsione rimediata a Sassuolo. La Berretti del Venezia, vittoriosa sabato scorso col Cittadella,  scenderà invece in campo domani (14:30) a Bassano contro l’altra capolista del girone C.





19 02 2008

L’EDITORIALE di CLAUDIO PEA

Che dire? Siamo caduti di nuovo. Ma in piedi. Come a Sassuolo quindici giorni fa, come allo Zaccheria domenica. Di nuovo per 1-0. Immeritatamente, credo. E comunque, come ha scritto Carlo Cruccu sulla Nuova, senza essere umiliati, vittime di un altro episodio sfavorevole e stavolta di un pasticcio ai quattro formaggi offerto freddo, cioè quando la partita era da poco iniziata. Poi il Venezia ci ha provato in tutte le maniere, anche con quattro punte. Marco Veronese si è battuto come un leone, ma non è stato preciso nella zampata mortale. Siamo alle solite: adesso dobbiamo riscattarci in casa. Domenica a Sant’Elena sbarca la Pro Patria che abbiamo già battuto a Busto Arsizio all’andata. Non sarà facile, ma la ribatteremo. Questo è l’andazzo di tutta la stagione: in altalena, però alla fine ce la faremo a saltare sul treno dei playoff. Non lo dico per farmi coraggio o per trasmetterlo a D’Adderio e ai suoi giocatori, ma perchè ci credo. Questo Venezia ha carattere e saprà rialzarsi di nuovo. Questo Venezia ha qualità che scopriremo insieme. Al momento opportuno… Leggi il seguito di questo post »





Ultimissime su Foggia-Venezia

16 02 2008

foggia.jpeg venezia.jpg

Trasferta difficile quella di domani per il Venezia di Fulvio D’Adderio che andrà ad incontrare una squadra in salute e galvanizzata dal vittorioso blitz (2-0) di lunedi sera a Cittadella. Il Foggia, da due turni di campionato allenato da Beppe Galderisi, che è succeduto a Campilongo, ha infatti costruito soprattutto in casa la sua rincorsa ai playoff avendo conquistato allo Zaccheria ben 27 punti (come Sassuolo e Foligno) dei 34 realizzati in totale. Domenica Galderisi non disporrà sulla linea mediana dello squalificato Coletti. In difesa out Rinaldi, bloccato dall’influenza, rientrano a sinistra Mora e al centro Ignoffo che sarà affiancato da Zanetti o Lisuzzo. Per quanto riguarda gli arancioneroverdi, D’Adderio sconterà la seconda e ultima giornata di squalifica in tribuna e sarà sostituito in panchina da Paolo Favaretto che sinora in campionato ha ottenuto due vittorie, un pareggio e nessuna sconfitta. Mei e Mattielig, scontata la squalifica, tornano a disposizione dei due tecnici lagunari… Leggi il seguito di questo post »





Adesso il Venezia ha la miglior difesa

12 02 2008

Il Foggia non aveva mai vinto sinora in trasferta (quattro pareggi e sei sconfitte): lo ha fatto a sorpresa proprio nel posticipo di Cittadella con un gol di De Paula e un altro di Di Roberto in chiusura di primo tempo. E così adesso si ritrova a tre punti in classifica dal Venezia e dal quinto posto, ma soprattutto, zitto zitto, allunga il numero delle pretendenti alla conquista dei playoff. Intanto Sassuolo e Cremonese se la sono data a gambe staccando il Cittadella, alla terza sconfitta stagionale al Tombolato dopo quelle col Padova e col Monza. Di tutto e di più: domenica prossima (settima di ritorno) il Venezia va a Foggia, dove Fulvio D’Adderio ha allenato lo scorso anno mancando per un soffio la promozione in serie B, mentre il Cittadella, imbattuto in trasferta, fa visita alla capolista Sassuolo che in casa ha costruito la sua fortuna: 27 punti (su 33) come lo stesso Foggia e il Foligno. Anche il Venezia detiene però ora un primato: dopo i due gol che i satanelli di Galderesi hanno segnato lunedì sera al Cittadella, è la squadra che ha subito meno gol (venti) di tutto il girone A della C1. Nonostante i gravi infortuni (crociati) capitati al portiere Peppe Aprea e al promettente difensore Ruben Grighini, oltre a Ivan Pedrelli fuori squadra per oltre quattro mesi e tornato a disposizione di D’Adderio solo da due settimane.