Ultimissime su Venezia-Manfredonia

29 03 2008

venezia.jpg           manfredonia.gif

Per il Venezia sarà una partita da vincere a tutti i costi quella di domani (inizio ore 15) contro il Manfredonia per tenere vive le speranze di accesso ai playoff, distanti ora quattro punti. I pugliesi hanno il peggior attacco del campionato con solo 14 reti segnate e la seconda peggior difesa, dopo il Novara, con ben 40 reti subite. Tra gli arancioneroverdi c’è gran voglia di riscatto dopo l’immeritata sconfitta patita a Novara sabato scorso e i torti arbitrali che hanno deciso in negativo la gara. Serena recupera Emanuele Pesoli, guarito velocemente dalla lesione al flessore che sabato scorso lo aveva costretto ad uscire dal campo dopo appena cinque minuti di gioco, così come Marcelo Mateos e Matteo Teoldi completamente sfebbrati. Questi i venti convocati: i portieri Lotti e Alfonso, i difensori Oscar Brevi, Grighini, Mei, Pesoli, Scantamburlo, Taurino e Teso, i centrocampisti Ezio Brevi, Collauto, Drascek, Fornaio, Mateos, Mattielig e Pradolin, gli attaccanti Antenucci, Pepe, Poggi e Veronese. In casa biancoceleste il tecnico Pensabene dovrà fare a meno di Rana e Romito, squalificati, e dell’ex Mandorlini e di Genchi, entrambi infortunati. In difesa Bortel prenderà il posto di Tursi, mentre Bergamelli dovrebbe formare con Pagliarulo la coppia di difensori centrali. Arbitro dell’incontro sarà Alessandro Pizzi di Saronno, assistito da Matteo Guiducci di Rimini e da Enrico Gotti di Bologna.

Annunci




Solo Teoldi non si è allenato al Taliercio

26 03 2008

Ciclette al mattino, un po’ di corsa (senza forzare) al pomeriggio: Emanuele Pesoli è tornato oggi al lavoro dopo l’infortunio capitatogli sabato a Novara che in un primo momento aveva fatto temere al peggio (stiramento muscolare), ma di qui a dire che il forte difensore, acquistato quest’estate dal Vicenza, sarà sicuramente in campo domenica a Sant’Elena contro il Manfredonia ce ne passa. Eccome. Diciamo piuttosto che, ora come ora, la sua presenza è valutabile sull’ordine del cinquanta per cento della probabilità. Sono rientrati nel gruppo invece Paolo Poggi e Marcelo Mateos, che non si erano allenati ieri, mentre Matteo Teoldi, alle prese con una leggera forma di gastroenterite, ha disertato la doppia seduta d’allenamento al Taliercio, dove Michele Serena ha programmato per domani una partita tra i titolari della prima squadra. Al termine della quale chissà quante formazioni i giornalisti si potranno tranquillamente inventare per il match con il Manfredonia vista l’ampia rosa di giocatori (ventiquattro, compreso il terzo portiere Striatto) a disposizione del giovane tecnico veneziano.





Pesoli, nulla poi di così grave…

25 03 2008

Notizie abbastanza confortanti per Emanuele Pesoli, infortunatosi all’inizio della partita di sabato con il Novara e sottoposto oggi a mezzogiorno a ecografia: solo una leggera lesione al flessore della gamba sinistra. E’ comunque ancora presto per valutare la sua presenza domenica a Sant’Elena con il Manfredonia. Stop invece per Marcelo Mateos e Matteo Teoldi, entrambi influenzati con febbre. Non si è allenato nemmeno Paolo Poggi che accusa un risentimento e un fastidio al ginocchio destro per una botta rimediata nel match di Novara. Il giudice sportivo della Lega ha intanto squalificato per due giornate il difensore del Manfredonia, Ivan Romito, espulso nella partita persa in casa con il Cittadella direttamente dalla panchina “per comportamento offensivo verso un assistente arbitrale” e per un turno l’attaccante Rana, già diffidato e sabato ammonito.  





Ultimissime su Novara-Venezia

21 03 2008

           novara_calcio.gif        venezia.jpg

Sarà una trasferta di nuovo delicatissima quella di domani (ore 14.30) per il Venezia che vorrà confermare i progressi, evidenziati nel vittorioso derby col Padova di domenica scorsa, anche contro il Novara di Gianfranco Bellotto che non ha ancora abbandonato del tutto le speranze di rientrare in extremis nella bagarre finale per un posto nei playoff. Gli arancioneroverdi di Michele Serena, più che mai rinfrancati dal nuovo corso dell’allenatore mestrino, hanno come obiettivo di riagganciare al più presto la quinta piazza persa alla 24esima giornata dopo la sconfitta di Foggia (0-1). La squadra al gran completo, dopo la rifinitura del mattino, è partita alle 14.30 alla volta di Novara. Questi i ventuno convocati: i portieri Lotti e Alfonso, i difensori Oscar Brevi, Mei, Grighini, Pesoli, Scantamburlo, Taurino, Teoldi e Teso, i centrocampisti Ezio Brevi, Collauto, Drascek, Fornaio, Mateos, Mattielig e Pradolin, gli attaccanti Antenucci, Pepe, Poggi e Veronese. Al termine della partita Enrico Alfonso si aggregherà alla nazionale Under 21 azzurra che martedi affronterà in trasferta l’Azerbaijan in un incontro valevole per le qualificazioni al prossimo campionato europeo di categoria. Ha grossi problemi di formazione invece Gianfranco Bellotto che dovrà rinunciare a Lorenzini, Ciuffetelli e Chiaretti, squalificati, a Gallo, indisponibile, e a Bresciani, alle prese con un attacco influenzale. A centrocampo rientrerà Coletto, mentre la coppia d’attacco sarà obbligatoriamente formata da Sinigaglia e dal bomber Rubino. Arbitrerà l’incontro Lorenzo Lupo di Matera, coadiuvato da Marco Avellano e da Francesco Lunardon, entrambi di Busto Arsizio.





Problemi d’abbondanza per Serena

20 03 2008

Sul Gazzettino di oggi, a chiusura di un articolo a pagina XXII dello sport veneziano dal titolo “Quattro gol nel test con gli allievi: sperimentato anche il 4-4-1-1”, leggiamo che: “Tutta la rosa arancioneroverde sarà a disposizione di D’Adderio eccezion fatta per gli infortunati Aprea e Gennari”. Ora humanum errare est, soprattutto se in buona fede. E’ però diabolico come i giornalisti del Gazzettino continuino a sbagliarsi sul ruolo che Michele Serena ha nel Calcio Venezia dal giorno del suo trentottesimo compleanno, cioè da lunedì 10 marzo: allenatore della prima squadra in sostituzione di Fulvio D’Adderio, esonerato dalla società nel giorno medesimo. Fatta la dovuta precisazione, nel pomeriggio gli arancioneroverdi hanno proseguito al Taliercio la preparazione in vista del match di sabato con il Novara. Escludendo Peppe Aprea e Manolo Gennari, che potranno tornare utili solo in caso di conquista dei playoff, Michele Serena ha ventiquattro giocatori a disposizione e quindi anche problemi d’abbondanza nella scelta dei convocati che domani, dopo l’allenamento mattutino, partiranno in pullman per il ritiro prepartita di Novara. 





Carlo Sabatini, un ex arancioneroverde sulla panchina dei biancoscudati

18 03 2008

gol_antenucci1.jpg 

Nella foto di Fabrizio Mora lo splendido gol di testa siglato da Mirco Antenucci che ha dato al Venezia la vittoria nel derby numero 74 e che è costata la panchina a Ezio Rossi. Nella notte fra lunedi e martedi il consiglio direttivo del Padova ha infatti sostituito Ezio Rossi con l’allenatore della Berretti, Carlo Sabatini, il tecnico perugino che dal 2000 al 2003 ha guidato la formazione degli allievi nazionali del settore giovanile arancioneroverde. Sono già disponibili intanto presso i punti vendita Ticketone di Venezia e provincia i biglietti del settore ospiti per la partita di sabato a Novara (ore 14:30). La prevendita si chiuderà venerdi alle 19.

Tutte le foto del derby Venezia-Padova 2-1 le potete trovare all’indirizzo www.veneziafotoweb.it.





Annullata l’amichevole col Sandonà

18 03 2008

Venezia già al lavoro ieri mattina al Taliercio: allenamento defaticante per gli undici che hanno iniziato il match contro il Padova, più intenso e meno leggero per tutti gli altri della rosa della prima squadra. Entusiasmo alle stelle per la vittoria nel derby, ma i piedi piantati ben per terra e il pensiero già rivolto alla trasferta di sabato di Pasqua a Novara, contro i piemontesi allenati dall’ex arancioneroverde, Gianfranco Bellotto, nella quale il Venezia cercherà d’interrompere la serie negativa che l’ha visto sempre soccombere nel 2008 fuori casa (quattro sconfitte di fila). L’ultimo pareggio del Venezia in trasferta risale infatti al 16 dicembre dell’anno scorso (0-0 a Cremona) e l’ultima vittoria addirittura all’ottava d’andata (14 ottobre 2007) con i tre punti conquistati a Busto Arsizio con la Pro Patria battuta per 1-0. Oggi allenamento nel primo pomeriggio, mentre è stata annullata l’amichevole di mercoledì a San Donà di Piave avendo Michele Serena preferito restare al Taliercio per non affaticare la squadra e affrontare invece domani alle 15 i suoi ex allievi nazionali.