Foggia-Venezia 1-0: al 2′ Di Roberto

17 02 2008

Cento secondi di gioco, anche meno: pasticcia nel disimpegno la difesa veneziana, ne approfitta Di Roberto che fulmina Alfonso ed è 1-0. Così, su un piatto d’argento, il Venezia ha servito la vittoria al Foggia che non s’è fatto pregare: s’è pappato, ingordo, i tre punti in palio e ora affianca proprio gli arancioneroverdi al sesto posto in classifica, a due lunghezze dal Padova e dalla zona playoff. Il resto della partita si è srotolato infatti senza grandi sussulti ed emozioni sino al 90esimo. A parte una bella parata di Alfonso su tiro di Del Core (18′), un paio di conclusioni (fuori) di Veronese e un gol annullato (81′) ad Antenucci, subentrato a Gennari, per fuorigioco segnalato dal guardalinee. Nel finale Paolo Favaretto, che sedeva in panchina al posto dello squalificato D’Adderio, le ha provate tutte e cambiato modulo, anche a quattro punte (Veronese, Antenucci, Poggi e Pepe), ma, pur strameritando il pari, cinque calci d’angolo a favore contro zero, non c’è stato proprio nulla da fare. Dopo Cittadella e Sassuolo il Venezia incamera così la terza sconfitta consecutiva del girone di ritorno fuori casa, mentre il Foggia è alla quarta vittoria di fila, la terza con Galderisi in panchina. Ma per fortuna domenica si torna a Sant’Elena e l’avversario sarà quella Pro Patria già battuta all’andata nell’ultima vittoria dei lagunari in trasferta. Era metà ottobre…

FOGGIA-VENEZIA 1-0 (1-0) FOGGIA: Agazzi, Arno, Mora, Giordano, Ignoffo, Zanetti, Di Roberto (dal 18′ st Biancone), Colombaretti, De Paula, Mancino (dal 32′ st Agostinone), Del Core (dal 41′ st Groppi). All.: Galderisi. VENEZIA: Alfonso, Taurino, Pesoli, O. Brevi, Collauto (dal 1′ st Antenucci), E. Brevi (dal 32′ st Poggi), Drascek, Mateos, Scantamburlo, Veronese, Gennari (dal 15′ st Pepe). A disposizione: Lotti, Teso, Mei e Mattielig. All.: Favaretto. ARBITRO: Viti di Campobasso. RETE: 2′ pt Di Roberto. NOTE: spettatori 5.146 (un centinaio veneziani), ammoniti : Arno, Ignoffo (F) e E. Brevi; calci d’angolo: 5-0 per il Venezia.

Annunci




Ultimissime su Foggia-Venezia

16 02 2008

foggia.jpeg venezia.jpg

Trasferta difficile quella di domani per il Venezia di Fulvio D’Adderio che andrà ad incontrare una squadra in salute e galvanizzata dal vittorioso blitz (2-0) di lunedi sera a Cittadella. Il Foggia, da due turni di campionato allenato da Beppe Galderisi, che è succeduto a Campilongo, ha infatti costruito soprattutto in casa la sua rincorsa ai playoff avendo conquistato allo Zaccheria ben 27 punti (come Sassuolo e Foligno) dei 34 realizzati in totale. Domenica Galderisi non disporrà sulla linea mediana dello squalificato Coletti. In difesa out Rinaldi, bloccato dall’influenza, rientrano a sinistra Mora e al centro Ignoffo che sarà affiancato da Zanetti o Lisuzzo. Per quanto riguarda gli arancioneroverdi, D’Adderio sconterà la seconda e ultima giornata di squalifica in tribuna e sarà sostituito in panchina da Paolo Favaretto che sinora in campionato ha ottenuto due vittorie, un pareggio e nessuna sconfitta. Mei e Mattielig, scontata la squalifica, tornano a disposizione dei due tecnici lagunari… Leggi il seguito di questo post »





Confermata la squalifica a D’Adderio

14 02 2008

La Corte di Giustizia federale ha respinto il ricorso presentato dal Venezia Calcio e ha quindi confermato, pure in seconda istanza, le due giornate di squalifica inflitte a Fulvio D’Adderio, espulso nella partita di Sassuolo del 3 febbraio. Anche domenica prossima dunque, come già nel recente derby di Sant’Elena vinto con il Verona, Paolo Favaretto siederà sulla panchina arancioneroverde nella difficile trasferta di Foggia. Nemmeno in questa occasione D’Adderio potrà così prendersi direttamente la rivincita nei confronti di Beppe Galderisi, da due turni l’allenatore del Foggia, col quale il tecnico lagunare ha avuto modo di confrontarsi una sola volta quando, nella passata stagione, il (suo) Foggia perse (2-0) con l’Avellino prima che Galderisi, a quattro giornate dalla fine del campionato di C1, con gli irpini secondi in classifica e poi promossi in serie B, fosse sostutuito da Giovanni Vavassori. Altro particolare curioso: nella stagione 2002-2003 fu proprio D’Adderio a subentrare all’attuale allenatore dei foggiani sulla panchina del Giulianova alla quindicesima giornata. Oggi intanto il Venezia ha disputato al Taliercio la consueta partita infrasettimanale con la Berretti lagunare prevalendo per 4-0 (1-0). In evidenza Marco Veronese, schierato nella ripresa, che ha firmato una doppietta. Gli altri gol sono stati invece realizzati da Mei e Pradolin. Domani, subito dopo l’allenamento mattutino, la squadra partirà in pullman alla volta di Foggia.





Adesso il Venezia ha la miglior difesa

12 02 2008

Il Foggia non aveva mai vinto sinora in trasferta (quattro pareggi e sei sconfitte): lo ha fatto a sorpresa proprio nel posticipo di Cittadella con un gol di De Paula e un altro di Di Roberto in chiusura di primo tempo. E così adesso si ritrova a tre punti in classifica dal Venezia e dal quinto posto, ma soprattutto, zitto zitto, allunga il numero delle pretendenti alla conquista dei playoff. Intanto Sassuolo e Cremonese se la sono data a gambe staccando il Cittadella, alla terza sconfitta stagionale al Tombolato dopo quelle col Padova e col Monza. Di tutto e di più: domenica prossima (settima di ritorno) il Venezia va a Foggia, dove Fulvio D’Adderio ha allenato lo scorso anno mancando per un soffio la promozione in serie B, mentre il Cittadella, imbattuto in trasferta, fa visita alla capolista Sassuolo che in casa ha costruito la sua fortuna: 27 punti (su 33) come lo stesso Foggia e il Foligno. Anche il Venezia detiene però ora un primato: dopo i due gol che i satanelli di Galderesi hanno segnato lunedì sera al Cittadella, è la squadra che ha subito meno gol (venti) di tutto il girone A della C1. Nonostante i gravi infortuni (crociati) capitati al portiere Peppe Aprea e al promettente difensore Ruben Grighini, oltre a Ivan Pedrelli fuori squadra per oltre quattro mesi e tornato a disposizione di D’Adderio solo da due settimane.