Ultimissime su Venezia-Foligno (ore 15)

26 04 2008

                              

Ultima partita al Penzo per il Venezia che vorrà congedarsi nel migliore dei modi dal proprio pubblico. Di fronte ci sarà un Foligno galvanizzato dalle ultime due vittorie contro Sassuolo e Cremonese, entrambe per 1-0, e più che mai in corsa per un posto nei playoff. I falchetti umbri infatti sono quarti in classifica a due giornate dal termine del campionato con un punto di vantaggio sul Foggia e due sul Padova. Michele Serena recupera a centrocampo Mattielig, che ha scontato il turno di squalifica, mentre in difesa perde contemporaneamente Scantamburlo, alle prese con il solito mal di schiena, e Taurino che, nella rifinitura del mattino, ha accusato un risentimento muscolare. Torna invece disponibile Pesoli che ha smaltito i fastidi al polpaccio: insieme a lui al centro del reparto arretrato il tecnico veneziano dovrebbe riproporre Massimiliano Mei con Grighini a destra e Pedrelli a sinistra. Questi comunque i 21 convocati: i portieri Lotti e Alfonso, i difensori Oscar Brevi, Grighini, Mei, Pedrelli, Pesoli, Teoldi e Teso, i centrocampisti Ezio Brevi, Collauto, Conean, Drascek, Fornaio, Mateos, Mattielig e Pradolin, gli attaccanti Antenucci, Pepe, Poggi e Veronese. Il tecnico del Foligno, Pierpaolo Bisoli, sembra invece fare pretattica ipotizzando l’assenza di Girardi, il giustiziere degli arancioneroverdi all’andata con una doppietta, per una botta ad una caviglia: in verità il centravanti umbro dovrebbe essere l’unica punta supportata da Coresi e Bonura, autore dei gol che hanno piegato Sassuolo e Cremonese, che agiranno alle sue spalle. Arbitro dell’incontro sarà Omar Magno di Catania assistito da Gianfranco Tavelli di Brescia e da Jilia Cerioli Pasquali di Milano.

Annunci




Ultimissime su Novara-Venezia

21 03 2008

           novara_calcio.gif        venezia.jpg

Sarà una trasferta di nuovo delicatissima quella di domani (ore 14.30) per il Venezia che vorrà confermare i progressi, evidenziati nel vittorioso derby col Padova di domenica scorsa, anche contro il Novara di Gianfranco Bellotto che non ha ancora abbandonato del tutto le speranze di rientrare in extremis nella bagarre finale per un posto nei playoff. Gli arancioneroverdi di Michele Serena, più che mai rinfrancati dal nuovo corso dell’allenatore mestrino, hanno come obiettivo di riagganciare al più presto la quinta piazza persa alla 24esima giornata dopo la sconfitta di Foggia (0-1). La squadra al gran completo, dopo la rifinitura del mattino, è partita alle 14.30 alla volta di Novara. Questi i ventuno convocati: i portieri Lotti e Alfonso, i difensori Oscar Brevi, Mei, Grighini, Pesoli, Scantamburlo, Taurino, Teoldi e Teso, i centrocampisti Ezio Brevi, Collauto, Drascek, Fornaio, Mateos, Mattielig e Pradolin, gli attaccanti Antenucci, Pepe, Poggi e Veronese. Al termine della partita Enrico Alfonso si aggregherà alla nazionale Under 21 azzurra che martedi affronterà in trasferta l’Azerbaijan in un incontro valevole per le qualificazioni al prossimo campionato europeo di categoria. Ha grossi problemi di formazione invece Gianfranco Bellotto che dovrà rinunciare a Lorenzini, Ciuffetelli e Chiaretti, squalificati, a Gallo, indisponibile, e a Bresciani, alle prese con un attacco influenzale. A centrocampo rientrerà Coletto, mentre la coppia d’attacco sarà obbligatoriamente formata da Sinigaglia e dal bomber Rubino. Arbitrerà l’incontro Lorenzo Lupo di Matera, coadiuvato da Marco Avellano e da Francesco Lunardon, entrambi di Busto Arsizio.





Ultimissime su Venezia-Pro Patria

23 02 2008

venezia.jpg                 pro_patria_scudetto_.jpg

Sarà una partita molto delicata per entrambe le contendenti quella che domani si disputerà al Penzo (ore 14.30): il Venezia deve fare bottino pieno per dimenticare il passaggio a vuoto di sette giorni fa contro il Foggia, appaiato ora in classifica agli arancioneroverdi a quota 37 punti, e per non perdere contatto col quinto posto che significa playoff. I bustocchi hanno pure bisogno di punti come dell’ossigeno: infatti nelle ultime otto partite hanno raccolto solo quattro pareggi e la zona playout è ora a sette lunghezze. Per D’Adderio problemi d’abbondanza in tutti i reparti, ad eccezione di Manolo Gennari, fermo ai box per una brutta distorsione alla caviglia. Paolo Poggi il probabile sostituto. Per quanto riguarda invece il versante biancoblù (a strisce orizzontali) Citterio dovrebbe sostituire in difesa lo squalificato Francioso, mentre a centrocampo Cigardi dovrebbe avvicendare il malconcio Negrini. Arbitro dell’incontro sarà Manna di Isernia che già l’anno scorso ha diretto Venezia-Pizzighettone 1-0.





Domenica il Venezia col lutto al braccio

19 02 2008

Alla ripresa degli allenamenti in vista dell’impegno casalingo di domenica con la Pro Patria soltanto Mattia Collauto e Marco Veronese hanno marcato visita oggi nella seduta atletica del Taliercio. Il capitano arancioneroverde soffre per un’ecchimosi all’alluce del piede, mentre l’attaccante è stato tenuto precauzionalmente a riposo per un affaticamento muscolare. Dopo cinque mesi e mezzo e l’operazione ai crociati interni del ginocchio, si è aggregato al gruppo della prima squadra anche Ruben Grighini che confida di mettersi a disposizione di Fulvio D’Adderio per il derby di metà marzo con il Padova. Il Venezia intanto ha presentato richiesta alla Lega perchè domenica prossima venga osservato un minuto di raccoglimento in memoria del giovane Andrea Del Mela prematuramente scomparso. La squadra giocherà anche col lutto al braccio. Ezio Brevi, ammonito domenica scorsa a Foggia, non è in diffida. Restano così due i diffidati nella formazione di D’Adderio: Marco Veronese e Emanuele Pesoli. Il giudice sportivo della Lega ha invece squalificato il difensore della Pro Patria, Raffaele Francioso, per un turno. Domani doppio allenamento, mentre giovedi la squadra affronterà al Taliercio la Berretti del Venezia.





Foggia-Venezia 1-0: al 2′ Di Roberto

17 02 2008

Cento secondi di gioco, anche meno: pasticcia nel disimpegno la difesa veneziana, ne approfitta Di Roberto che fulmina Alfonso ed è 1-0. Così, su un piatto d’argento, il Venezia ha servito la vittoria al Foggia che non s’è fatto pregare: s’è pappato, ingordo, i tre punti in palio e ora affianca proprio gli arancioneroverdi al sesto posto in classifica, a due lunghezze dal Padova e dalla zona playoff. Il resto della partita si è srotolato infatti senza grandi sussulti ed emozioni sino al 90esimo. A parte una bella parata di Alfonso su tiro di Del Core (18′), un paio di conclusioni (fuori) di Veronese e un gol annullato (81′) ad Antenucci, subentrato a Gennari, per fuorigioco segnalato dal guardalinee. Nel finale Paolo Favaretto, che sedeva in panchina al posto dello squalificato D’Adderio, le ha provate tutte e cambiato modulo, anche a quattro punte (Veronese, Antenucci, Poggi e Pepe), ma, pur strameritando il pari, cinque calci d’angolo a favore contro zero, non c’è stato proprio nulla da fare. Dopo Cittadella e Sassuolo il Venezia incamera così la terza sconfitta consecutiva del girone di ritorno fuori casa, mentre il Foggia è alla quarta vittoria di fila, la terza con Galderisi in panchina. Ma per fortuna domenica si torna a Sant’Elena e l’avversario sarà quella Pro Patria già battuta all’andata nell’ultima vittoria dei lagunari in trasferta. Era metà ottobre…

FOGGIA-VENEZIA 1-0 (1-0) FOGGIA: Agazzi, Arno, Mora, Giordano, Ignoffo, Zanetti, Di Roberto (dal 18′ st Biancone), Colombaretti, De Paula, Mancino (dal 32′ st Agostinone), Del Core (dal 41′ st Groppi). All.: Galderisi. VENEZIA: Alfonso, Taurino, Pesoli, O. Brevi, Collauto (dal 1′ st Antenucci), E. Brevi (dal 32′ st Poggi), Drascek, Mateos, Scantamburlo, Veronese, Gennari (dal 15′ st Pepe). A disposizione: Lotti, Teso, Mei e Mattielig. All.: Favaretto. ARBITRO: Viti di Campobasso. RETE: 2′ pt Di Roberto. NOTE: spettatori 5.146 (un centinaio veneziani), ammoniti : Arno, Ignoffo (F) e E. Brevi; calci d’angolo: 5-0 per il Venezia.





I venti convocati per la partita di Foggia

15 02 2008

Al termine dell’allenamento mattutino al Taliercio, Fulvio D’Adderio ha reso noto i nomi dei venti convocati per la trasferta di domenica a Foggia. Sono i portieri Alfonso e Lotti, i difensori O. Brevi, Mei, Pesoli, Scantamburlo, Teoldi, Teso e Taurino, i centrocampisti E. Brevi, Collauto, Drascek, Fornaio, Mateos e Mattielig, e gli attaccanti Antenucci, Gennari, Pepe, Poggi e Veronese. Pedrelli e Conean sono stati prestati invece alla Berretti del Venezia che domani pomeriggio, alle 14.30, affronterà a Mira la capolista Cittadella. Buone nuove anche per Ruben Grighini: il giovane e forte difensore argentino, che s’infortunò al ginocchio la vigilia della partita d’andata col Cittadella del 9 settembre scorso e successivamente operato ai crociati posteriori, tornerà martedì ad allenarsi col gruppo della prima squadra dopo cinque mesi e mezzo d’assenza. Subito dopo pranzo la squadra è salita in pullman per raggiungere in serata Giulianova, tappa intermedia del lungo viaggio verso la Puglia.





Confermata la squalifica a D’Adderio

14 02 2008

La Corte di Giustizia federale ha respinto il ricorso presentato dal Venezia Calcio e ha quindi confermato, pure in seconda istanza, le due giornate di squalifica inflitte a Fulvio D’Adderio, espulso nella partita di Sassuolo del 3 febbraio. Anche domenica prossima dunque, come già nel recente derby di Sant’Elena vinto con il Verona, Paolo Favaretto siederà sulla panchina arancioneroverde nella difficile trasferta di Foggia. Nemmeno in questa occasione D’Adderio potrà così prendersi direttamente la rivincita nei confronti di Beppe Galderisi, da due turni l’allenatore del Foggia, col quale il tecnico lagunare ha avuto modo di confrontarsi una sola volta quando, nella passata stagione, il (suo) Foggia perse (2-0) con l’Avellino prima che Galderisi, a quattro giornate dalla fine del campionato di C1, con gli irpini secondi in classifica e poi promossi in serie B, fosse sostutuito da Giovanni Vavassori. Altro particolare curioso: nella stagione 2002-2003 fu proprio D’Adderio a subentrare all’attuale allenatore dei foggiani sulla panchina del Giulianova alla quindicesima giornata. Oggi intanto il Venezia ha disputato al Taliercio la consueta partita infrasettimanale con la Berretti lagunare prevalendo per 4-0 (1-0). In evidenza Marco Veronese, schierato nella ripresa, che ha firmato una doppietta. Gli altri gol sono stati invece realizzati da Mei e Pradolin. Domani, subito dopo l’allenamento mattutino, la squadra partirà in pullman alla volta di Foggia.