24 02 2008

dalla “Domenica del Leone”: il punto… di CLAUDIO PEA

Il più grave errore che potrebbe fare oggi il Venezia sarebbe quello di pensare che ormai questo è l’andazzo: vincere a Sant’Elena e perdere fuori. In verità questo è successo nelle ultime sei giornate di campionato: tre vittorie di fila in casa con la Pro Sesto (2-1), il Lecco (4-0) e il Verona (1-0) e altrettante sconfitte consecutive in trasferta a Cittadella (1-3), Sassuolo (0-1) e Foggia (0-1). Insomma, per farla breve, arriva al Penzo la Pro Patria e dei bustocchi, ben cotti, faremo un sol boccone. Magari. In effetti la squadra del signor Rossi (Marco) l’abbiamo già battuta all’andata al “Carlo Speroni” con un gol nel bel principio di Manolo Gennari, pur oggi assente, e poi tirando a campare sino al novantesimo. Di tutto e di più: i tigrotti di Busto Arsizio occupano in classifica una posizione tranquilla, otto punti sotto gli arancioneroverdi e sette sopra il Lecco che è l’ultima squadra invischiata nella zona playout. I sogni di conquista di un posto al sole nei playoff sono svaniti sotto agli occhi della Pro Patria forse ancor prima dell’imprevista sconfitta di domenica scorsa proprio nel derby col Lecco, la terza consecutiva in casa dopo quelle con la Cremonese e la Cavese. A voler essere sinceri sino in fondo, non è che la società con le maglie a strisce orizzontali, a mo’ dei rubysti, puntasse all’inizio della stagione al salto di categoria, però – lo si sa – l’appetito vien mangiando e quando, il 2 dicembre scorso, i bustocchi fecero bottino pieno a Terni…e si ritrovarono in classifica a braccetto col Monza, un punto meno del Padova (sesto), a due dal Foligno (quinto) e a tre dal Venezia (quarto), beh: qualcuno a Busto Arsizio si è permesso di fare un pensierino anche ai playoff. Ad onor del vero è stata quella con la Ternana l’ultima vittoria della Pro Patria in quest0 campionato, ma il suo cannoniere, Guerrino Gasparello da Rovigo, non si è stufato di fare gol. Anzi è salito a quota nove reti, due in più del nostro primo bomber, Marco Veronese. E ancora: non c’è squadra del girone che sia abbonata ai pareggi come la Pro Patria che ne ha ottenuti sinora undici in ventiquattro partite. Come il Monza. Ma meglio ancora dei cugini brianzoli, e non solo, ha saputo fare in trasferta dal momento che, tra tutte le diciotto formazioni della nostra C1, è quella che lontano dalle mure amiche ha raggranellato più punti che giocando in casa: 15 contro 14, frutto di ben tre vittorie, sei pareggi e solo tre sconfitte. So che i giocatori del Venezia, sul motoscafo che li porta a Sant’Elena, sfogliano la “Domenica del leone” e quindi, se sono riuscito a metter loro un cicinin di paura addosso, avrò anch’io contribuito in minima parte a spingerli verso il poker di vittorie consecutive al Penzo. E, se non ce l’avrò fatta, tranquilli: ci penserà il buon Fulvio D’Adderio…    

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: